mascara

Spett.Le
REGIONE BASILICATA
Dipartimento Infrastrutture   
e Protezione Civile
Ufficio Protezione Civile
Ing. GIUSEPPE BASILE
C.so Garibaldi
85100 POTENZA

e P. c.
DIPARTIMENTO NAZIONALE
DI PROTEZIONE CIVILE
Dott.  Guido Bertolaso
Via Ulpiano n. 11
00193 ROMA

In riferimento al sisma che ha colpito l’Aquilano, l’Ordine dei Geologi di Basilicata mette a disposizione di chi in questo momento ne ha bisogno, competenze e volontari che hanno già operato in situazioni analoghe.
L’Ordine si farà carico delle spese necessarie per gli spostamenti e l’alloggio dei colleghi.

IL PRESIDENTE
(Geol. Raffaele NARDONE)

L’Ordine dei Geologi di Basilicata mette a disposizione competenze e volontari

L'Ordine dei Geologi di Basilicata in accordo con la Protezione Civile Nazionale, sta predisponendo un elenco di società e/o professionisti che operano nel campo geofisico.

In particolare ci servirebbe conoscere:
- nome della società o del professionista
- tipo di strumentazione in possesso
- recapiti telefonici
- specializzazioni
Chi è interessato dovrebbe fornirci queste informazioni.
Grazie per la collaborazione
IL PRESIDENTE
(Geol. Raffaele NARDONE)
Queste informazioni possono essere spedite all'indirizzo email segreteria@geologibasilicata.it

EVOLUZIONE NORMATIVA LE COMPONENTI AMBIENTE IDRICO E SUOLO-SOTTOSUOLO

Società Italiana di Geologia Ambientale
Casella Postale 2449 U. P. Roma 156
Tel/Fax 06.5943344
E-mail: info@sigeaweb.it - Web: ww.sigeaweb.it

Corso di aggiornamento professionale organizzato da SIGEA - Società Italiana di Geologia Ambientale e AAA- Associazione Analisti Ambientali
Direzione Scientifica:  Dott. Geol. Marina Fabbri –  Prof. Sergio Malcevschi
Col patrocinio di: CATAP

9 OTTOBRE 2009
ROMA - CENTRO CONGRESSI  CARLA LONZI
VIA DELLA LUNGARA 19
FINALITA’ DEL CORSO
La Valutazione d'Impatto Ambientale è una procedura tecnico-amministrativa di supporto per l'autorità decisionale nell’analisi di quelle opere che possono avere un effetto rilevante sull'ambiente. E’ finalizzata quindi all'individuazione, descrizione e quantificazione degli effetti che un determinato progetto, opera o azione, potrebbe avere sull'ambiente, inteso come insieme delle risorse naturali di un territorio e delle attività antropiche in esso presenti, allo scopo di prevenire gli impatti indesiderati, piuttosto che dover successivamente riparare i danni provocati.
Oltre alla VIA relativa a singole opere esistono strumenti più organici di valutazione ambientale, come la VAS, Valutazione Ambientale Strategica di piani e programmi, la IPPC, Prevenzione e riduzione integrate dell’inquinamento, ma la VIA rimane sempre il perno del sistema di analisi ambientali.
Di fronte alla complessità delle procedure (che riguarda sia le Pubbliche Amministrazioni sia i tecnici che devono produrre la documentazione), l’obiettivo che bisogna porsi è l’uso integrato degli strumenti, per evitare il rischio dello smantellamento del quadro esistente.
Questo è l’approccio che è alla base del pensiero delle due Associazioni tecnico-scientifiche, AAA e SIGEA, e del corso di aggiornamento tecnico promosso, nel quale sarà esaminato il punto di vista normativo e procedurale anche alla luce del nuovo D.Lgs 3 aprile 2006, n. 152, così come modificato e integrato dal D.Lgs 16 gennaio 2008, n. 416 (a cura di AAA) e quello tecnico, relativamente ai sistemi acque e suolo-sottosuolo (a cura di SIGEA), con riferimenti alla realtà operativa progettuale.
DOCENTI
Dott. Geol. Marina Fabbri (Libero professionista); Prof. Sergio Malcevschi (Università degli Studi di Pavia); Dott. Geol. Paolo Sciacca (ISPRA), D.ssa Maria Belvisi (ISPRA)
MODALITA’ DI SVOLGIMENTO
Il corso si svolgerà a Roma, presso la sede della Casa Internazionale delle Donne - Via della Lungara, 19 - 00165 Roma; avrà la durata di un giorno  per un totale di 8 ore. L’impegno sarà compreso di norma tra le 9,00 e le 18,30, con un intervallo per i pranzo. La registrazione dei partecipanti avrà luogo presso la sede del corso la mattina tra le 9,00 e le 9,30. Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di frequenza e saranno distribuite le dispense.
Nel corso della mattinata saranno esaminati il quadro normativo comunitario, nazionale e regionale, le fasi degli studi di Impatto Ambientale, i metodi di analisi e l'approccio informatico.
Nel pomeriggio verrà esaminato il SIA applicato alle due componenti ambientali Suolo- sottosuolo e Ambiente idrico (acque superficiali e sotterranee) e verranno trattati alcuni esempi.
Questo corso rientra tra i costi deducibili nella misura del 50% per i redditi dei liberi professionisti. (artt. 53 e 54 del D.P.R. 22.12.1986 successive modifiche).
Gli organizzatori si riservano la facoltà di annullare i corsi o modificarne il programma, dandone tempestiva comunicazione agli iscritti.
Sono state avviate le procedure per la richiesta per gli iscritti all’Ordine dei Geologi dei crediti formativi di cui al regolamento APC.
Gli Attestati di frequenza saranno rilasciati alla fine della giornata.
Iscrizione e Costi
L’iscrizione può essere effettuata via fax o tramite posta elettronica ed è ritenuta valida alla ricezione della scheda accompagnata dalla ricevuta di versamento effettuato.
Ad iscrizione avvenuta verrà rilasciata regolare fattura.
Il versamento della quota di iscrizione da parte di Enti pubblici è esente da IVA, ai sensi dell’art. 14 della legge 537/93.
Per Enti pubblici che abbiano tempi lunghi per l’attuazione di delibere, l’iscrizione sarà considerata effettiva, purché il partecipante faccia pervenire al momento dell’iscrizione una copia della delibera di spesa relativa alla propria partecipazione al Corso.
Gli iscritti potranno seguire le lezioni, ricevere la documentazione completa fornita dai docenti e il pasto presso il ristorante del Centro Congressi. Al termine del corso verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.
costo = 160,00 + Iva = 192,00 euro
Soci CATAP = 130,00 + Iva = 156,00 euro
AAA (Associazione Analisti Ambientali) www.analistiambientali.org
AIAPP (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio) www.aiapp.net
AIN (Associazione Italiana Naturalisti) www.ain-it.org
AIP (Associazione Italiana Pedologi) www.aip-suoli.it
AIPIN (Associazione Italiana per l’Ingegneria naturalistica) www.aipin.it
SIEP-IALE (Società Italiana di Ecologia del Paesaggio) www.siep-iale.it
SIGEA (Società Italiana di Geologia Ambientale) www.sigeaweb.it
MODALITA’ DI PAGAMENTO:
Bonifico: Unicredit Banca IBAN IT 22 K 02008 03351 000005352633
intestato a LA SINTESI SRL
Assegno: bancario o circolare non trasferibile;
Bollettino di Conto Corrente Postale: sul CCP 87564688 intestato
a La SINTESI, mettendo come causale “Iscrizione VIA”
Carta di credito: (VISA - Mastercard) - L’utilizzo della carta di credito, attraverso il server-sicuro Bankpass, è a reciproca garanzia della Segreteria e del corsista. L’addebito sulla carta di credito avviene esclusivamente dopo il raggiungimento del numero minimo di iscritti e quindi quando si ha la sicurezza dell’effettivo svolgimento del corso. In caso di mancato svolgimento l’operazione viene stornata e per l’iscritto non compare nessun addebito.
PROGRAMMA
Mattina
9.30 – 10.30 Le norme in materia di VIA. Il collegamento con gli altri strumenti di valutazione (VAS, Valutazione di Incidenza ecc.) (Prof. Sergio Malcevschi)
10.30 – 11.30 Il reporting (Studio di Impatto Ambientale, ecc.) nei processi di VIA (Prof. Sergio Malcevschi)
11:30 – 12.30 La valutazione di compatibilita’ ambientale ed i sistemi prescrittivi (D.ssa Maria Belvisi)
12.30 – 13.30 Il monitoraggio per la VIA (D.ssa Maria Belvisi)
Pomeriggio
14.30 – 16.30 La componente Suolo e sottosuolo e Ambiente idrico (acque superficiali e sotterranee). La normativa settoriale ed elementi necessari per la caratterizzazione della componente; metodologie per la previsione effetti ambientali delle opere sull’ambiente geologico e idrico; misure di mitigazione; monitoraggio delle opere e dell’ambiente (Dott. Paolo Sciacca)
16.30 – 18.30 Cenni su alcuni esempi di studi d’impatto inerenti attività estrattiva, dighe, autostrade, discariche, coltivazioni idrocarburi, stoccaggi di gas in serbatoio sotterranei naturali (Dott.ssa Marina Fabbri).

INFORMAZIONI
Per maggiori informazioni su questi e su altri corsi, e per le iscrizioni collegarsi al sito della Segreteria
www.lasintesi.eu/eventi.html - oppure telefonare al numero 06 5406964
Per maggiori informazioni su tutte le iniziative della Sigea: www.sigeaweb.it
Per maggiori informazioni su la Associazione Analisti Ambientali:www.analistiambientali.org

CORSO DAL TITOLO

Geotermia a bassa Entalpia - Le pompe di calore Geotermiche

European Project Certification srl
organizza un corso dal titolo:
Geotermia a bassa Entalpia - Le pompe di calore Geotermiche
3 Aprile 2009 – Grugliasco (TO)
€ 165,00 più IVA
La geotermia rappresenta una delle più importanti forme di energia rinnovabile.
Questa forma di energia consiste in uno scambio di calore continuo con il terreno tramite delle sonde geotermiche che scendono in profondità a recuperare il calore del sottosuolo, per apportare calore nelle abitazioni d'inverno e fresco d'estate.
Il corso tratterà di principi di geologia, caratteristiche tecniche e soluzioni costruttive degli impianti geotermici e loro applicazioni concludendo con considerazioni dal punto di vista energetico.

Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi alla segreteria EPC
telefonando allo 011 7071465
inviando un fax allo 011 7041336
oppure via mail a info@epcitalia.it
www.epcitalia.com

Concessione della indennità di paternità

Cari colleghi,
Vi comunico le ultime iniziative messe in atto dagli Organismi dell’Ente e sulle quali ritengo importante e doveroso informarVi.
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha approvato finalmente il provvedimento per la concessione della indennità di paternità ai padri liberi professionisti iscritti all’Epap nei casi previsti dalla delibera Epap n. 31/2007, e cioè:
a) mancato diritto della madre a percepire l’indennità in quanto non iscritta ad alcuna Cassa o Ente di Previdenza ovvero
perché disoccupata di lunga durata;
b) morte della madre;
c) grave infermità della madre;
d) affidamento esclusivo al padre.
L’indennità di paternità è corrisposta al verificarsi dei seguenti eventi:
a) Gravidanza e puerperio
L’indennità è corrisposta per i tre mesi successivi alla nascita del bambino.
b) Adozione o affidamento
L’indennità è corrisposta per i tre mesi successivi alla data di effettivo ingresso del bambino in famiglia; l’indennità stessa spetta all’iscritto a condizione che il bambino non abbia superato i sei anni di età.
Per ogni informazione e delucidazione necessaria, oltre che contattarmi se lo ritenete, Vi invito a visitare il sito Epap al link "Prestazioni - Indennità di Paternità ", ed, eventualmente, per gli aventi diritto, scaricare il modulo ed inviare la richiesta.
L’indennità di paternità erogata agli aventi diritto sarà pari ai tre dodicesimi dell’80% del reddito professionale percepito e denunciato ai fini IRPEF dal professionista iscrittonel secondo anno anteriore a quello dell'evento.
A tal proposito l’Ente ha potuto, peraltro, prendere in esame anche le domande di indennità di paternità nei casi in cui l’evento si sia verificato a partire dall’11 ottobre 2005 (data della sentenza della Corte Costituzionale n. 385/2005) e che perverranno all’EPAP entro il 12 agosto 2009. Dopo tale data le domande saranno ritenute fuori termine e di conseguenza respinte.
Per le “provvidenze straordinarie” (ex art. 19 bis), inoltre, ovvero l’assistenza ai colleghi in difficoltà a seguito di disgrazie familiari o simili, è stata elevata la soglia reddituale di ammissibilità. Sarà necessario dimostrare un reddito familiare uguale o inferiore a 30 volte il contributo soggettivo minimo (circa 30 mila euro). Le richieste di coloro che non hanno usufruito in passato delle provvidenze in quanto non rientranti nella soglia (che era di 15 volte il contributo minimo) saranno riconsiderate.
I mutui per i giovani colleghi sono stati resi di più facile accesso; infatti la soglia massima relativa all’età è stata portata a 40 anni (e non più 35 anni). Il prestito ammonta a 30 mila euro ed è utilizzabile unicamente per l’acquisto di attrezzature e macchinari necessari all’attività profesionale (vedi regolamento su sito Epap). Il tasso di interesse è stato rinegoziato ed è adesso attestato al 2,17%.
Vi ricordo, ancora, che il Decreto Legge del 29 novembre 2008 n.185 (c.d. decreto anti-crisi), convertito nella Legge del 28 gennaio 2009 n. 2, ha introdotto l’obbligo di istituire un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) per le imprese costituite in forma societaria, per i professionisti iscritti agli albi ed agli elenchi istituiti con legge dello Stato.
Epap, a richiesta dell’iscritto, fornisce, sostenendone i costi, a titolo gratuito tale servizio. Il modulo per la richiesta è scaricabile dal sito Epap.
Vi rammento, infine, l’assistenza gratuita, già attiva, per tutti i professionisti in regola con la contribuzione.
Per qualsiasi informazione e/o approfondimento al riguardo, nonché per qualsiasi considerazione e consiglio vorrete fornirmi, contattatemi pure.
Vi saluto cordialmente.
Consigliere CIG Epap
dr. Gilberto Tambone
tel. 329 1625653 / 3338294209

Venerdì 13 marzo 2009
Auditorio della Provincia di Venezia
via Forte Marghera, 191 - Mestre
Presentazione di tre studi sulla Provincia di Venezia
LE UNITA' GEOLOGICHE - I SUOLI - I GEOSITI

PROVINCIA DI VENEZIA
Settore Protezione Civile e Difesa del Suolo
Corso del Popolo, 146/d
30172 Venezia Mestre
Il Dirigente
dott. geol. Andrea Vitturi
0412501171-777/0412501191-90
andrea.vitturi@provincia.venezia.it

Il Commissario Straordinario dell'Ordine indice NUOVE ELEZIONIVista la Legge 12 Novembre 1990 n. 339, Vista la nota in data 11.11.2008, con la quale il Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi ha proposto lo scioglimento del Consiglio dell'Ordine dei Geologi di Basilicata a seguito delle dimissioni di tutti i Componenti del Consiglio stesso, Visto il Decreto del 18/12/2008 del Ministro della Giustizia, con cui il Consiglio dell'Ordine dei  Geologi della  Basilicata è sciolto, Visto lo stesso Decreto del Ministro della Giustizia, con cui il Geol. Giovanni Calia è nominato Commissario Straordinario dell’Ordine, facendo riferimento al D.P.R. n. 169 del 008/07/2005, recante "Regolamento per il riordino del sistema elettorale e della composizione degli Ordini Professionali" pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 198 del 26 agosto 2005, il Commissario Straordinario dell'Ordine dei Geologi di Basilicata, con determina n.5 del 13/02/2009, indice NUOVE ELEZIONI per il rinnovo anticipato del Consiglio.

Le elezioni si svolgeranno presso la sede dell'Ordine dei Geologi di Basilicata (Potenza - via Zara 114), dalle ore 10.00 alle ore 18.00  nei seguenti giorni:
- prima votazione       27-28 Febbraio 2009;
- seconda votazione       2- 3-4-5  Marzo 2009;
- terza votazione       6-7-9-10-11 Marzo 2009.
Si procederà alla seconda votazione se nella prima votazione non avrà votato il 50%degli aventi diritto.
Si procederà alla terza votazione se nella seconda votazione non avrà votato il 25% degli aventi diritto.
E' possibile votare direttamente presso il seggio oppure tramite posta.
Nel primo caso l'iscritto avente diritto al voto deve presentarsi al seggio munito di un proprio documento di identità.
Nel secondo caso il diritto di voto può essere esercitato mediante lettera raccomandata (art. 3 comma 7 D.P.R. 169 del 08/07/2005 ), dopo avere richiesto la scheda debitamente timbrata alla segreteria dell’Ordine.
La scheda con il voto deve pervenire all'Ordine, a mezzo lettera raccomandata, in busta chiusa prima della chiusura della prima votazione.
Sulla busta contenente la scheda dovrà essere apposta la firma dell'elettore autenticata nei modi di legge, nonché la dichiarazione che la busta contiene la scheda di votazione. E' necessario, pertanto, così come previsto dall'art.14 della legge 53/1990, far autenticare la propria firma da Pubblici Ufficiali competenti.  
Gli iscritti nella sezione A aventi diritto al voto sono 374, mentre non vi sono iscritti nella sezione B.
Tutti gli iscritti aventi diritto sono elettori.
Sono eleggibili solo gli iscritti che abbiano presentato la propria candidatura.
E' facoltà di ogni iscritto segnalare al Consiglio dell'Ordine la propria candidatura fino al 20 Febbraio 2009, cioè fino a sette giorni prima della data fissata per la prima votazione (art. 3 comma 12 D.P.R. 169 del 08/07/05).
L'elenco dei candidati sarà pubblicato in ordine cronologico di arrivo sui siti web del Consiglio Nazionale dei Geologi e di quello del Consiglio dell'Ordine dei Geologi di Basilicata e sarà esposto nel seggio. Le candidature possono essere raggruppate in liste.
Alla richiesta di candidatura và allegata una fotocopia del documento di identità di ogni candidato.
Mancando i tempi necessari per la spedizione di una specifica comunicazione, gli iscritti dovranno verificare sui siti web del Consiglio Nazionale dei Geologi e di quello  dell'Ordine dei Geologi di Basilicata il raggiungimento o meno del quorum ai fini della seconda e terza votazione.
Potranno essere votati solo i candidati ufficiali riportati sui siti web del Consiglio Nazionale dei Geologi e di quello dell'Ordine dei Geologi di Basilicata e presso il seggio.
Sulla base del numero di iscritti all'Ordine dei Geologi di Basilicata il Consiglio sarà costituito da 9 (nove) Consiglieri. Nella scheda elettorale, pertanto, si potrà indicare un numero massimo di 9 (nove) nominativi. I nominativi eventualmente indicati dopo quelli corrispondenti al numero di consiglieri da eleggere si considerano non apposti.
E' possibile votare 9 candidati iscritti nella Sezione A, mentre per la sezione B, non essendovi iscritti, non è previsto nessun rappresentante.
Vi saluto cordialmente e vi invito a partecipare al voto numerosi, nell'esclusivo intento di garantire l'elezione democratica di un nuovo e rinnovato Consiglio, rappresentativo della reale volontà degli elettori ed espressione di una serena ed equilibrata capacità di governo di un Organismo Istituzionale, quale il Consiglio dell'Ordine Professionale dei Geologi di Basilicata merita.
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
(Dott. Geol. Giovanni CALIA)

Pubblichiamo di seguito, in ordine cronologico di arrivo, l’elenco delle liste e delle candidature singole pervenute:

A CONCLUSIONE DELLE OPERAZIONI DI SCRUTINIO I RISULTATI SONO I SEGUENTI

AVENTI DIRITTO AL VOTO N° 374
SCHEDE SCRUTINATE N° 239
Ciascun candidato ha riportato i seguenti voti:
WILLIAM Mary 148
CRISTALLO Filippo 139
NARDONE Raffaele 137
CARBONE Raffaele 135
LAZZARI Maurizio 122
GUGLIELMELLI Franco 120
ACCETTA Carlo 116
ORIOLO Nunzio 110
LAVIOLA Domenico 106
BOEZIO Raffaele 89
LACAVA Donato 82
COLUCCI Alessandra 81
BONELLI Cesare 73
RIZZITELLI Matteo 71
ANDRESINI Annamaria 65
MONTEMURRO Alessandro 62
COLANGELO Gerardo 61
LIMONGI Pompeo 57
RAMUNNO Donato 22
ROMANELLI Emanuele 14

RISULTANO ELETTI A FINE SCRUTINIO I PRIMI NOVE DELLA GRADUATORIA:

WILLIAM    Mary
CRISTALLO Filippo
NARDONE Raffaele
CARBONE Raffaele
LAZZARI Maurizio
GUGLIELMELLI Franco
ACCETTA Carlo
ORIOLO Nunzio
LAVIOLA Domenico

Corso Avanzato di Geostatistica del Prof. Wojtek Nemec (University of Bergen, Norway)

Il Dipartimento di Scienze Geologiche e la GeoSed organizzano un Corso Avanzato di Geostatistica che il Prof. Wojtek Nemec (University of Bergen, Norway) ha accettato di tenere qui in Basilicata, dall'11 al 15 Maggio 2009.
Il corso ha l'obiettivo di introdurre in modo pratico ogni partecipante all’'uso di metodi statistici per l'analisi di tipo quantitativo e qualitativo di dati di tipo geologico e come base per giustificare, motivare e verificare conclusioni di tipo scientifico derivanti da osservazioni e o misurazioni direttamente provenienti da oggetti geologici.
Il programma del corso consiste in una serie di lectures ed esercitazioni numeriche, in cui ciascun metodo statistico proposto viene direttamente seguito da esempi pratici di natura geologica (in ambiti di applicazione che di solito vengono direttamente suggeriti dai partecipanti al momento della loro registrazione al corso).

Per informazioni e/o iscrizioni:
http://www.unibas.it/utenti/longhitano/geostatistics.htm

Dr. Sergio G. Longhitano PhD
Associate Researcher on Sedimentary Geology
Department of Geological Sciences
University of Basilicata - Campus Universitario di Macchia Romana
Viale dell'Ateneo lucano, 10 - 85100 Potenza Italy
Tel.: +39 971 20.58.65; Fax: +39 971 20.60.77; Cell.: +39 320 43.70.961.
WEB page: http://www.unibas.it/utenti/longhitano/home.htm

I PRATI ARMATI

Conferenza 05-06 febbraio 2009 - Contro la desertificazione e l'erosione dei suoli

Giornate di studio sulla protezione dei suoli dall’erosione

GIOVEDI' 5 febbraio 2009
Conferenza
ore 8:00
Sede della conferenza
Università degli Studi di Perugia
Facoltàdi Ingegneria – Aula 1
Via G. Duranti, 93 – 06125 Perugia

 

VENERDI' 6 febbraio 2009
Visita ai cantieri realizzati in Umbria in varie condizioni morfologiche
ore 8:00
Punto di incontro per la visita ai cantieri
Punto di manutenzione (PM) presso il casello di Orvieto (appena usciti sulla DX) Autostrada A1 MI-NA

PRATI ARMATI SRL
Via del Cavaliere 18
20090 Opera (MI)
Tel.: +39-02-57619146
Fax: +39-02-57604165
www.pratiarmati.it

resizeon/off